Nuovi casinò per il turismo

Iniziative nuove per incrementare il turismo, che si associno alle già consolidate attrazioni turistiche di due splendide città come Taormina e San Pellegrino Terme, potrebbero richiamare un crescente flusso di visitatori da altre regioni italiane e dai Paesi esteri limitrofi al fine di rendere il Paese competitivo in ambito europeo e conquistare nuovi settori di mercato: la nascita di due nuovi casinò. Questo darebbe spazio ad attività imprenditoriali nuove che assicurino un incremento dell’economia locale e nazionale ed, in un momento dove la crescita economica è bassissima od inesistente, potrebbe essere “quasi un intervento necessario ed indispensabile”. La Casa da Gioco di Taormina potrebbe essere gestita dallo stesso Comun oppure data in concessione e destinare i profitti all’amministrazione comunale ed alla Regione Sicilia per rilanciare il turismo. Valutare la presenza di un Casinò al sud sembrerebbe interessante per uno sviluppo economico dato che sino ad ora lì non esiste alcuna Casa da Gioco e dove l’industria del turismo rappresenta l’unica risorsa.

Per quanto riguarda la location del casinò a San Pellegrino Terme si determina in quanto la città è legata prevalentemente al rilancio del turismo termale e congressuale ed il recupero delle strutture storiche e di rinascita del settore alberghiero. Quindi, per il futuro della Val Brembana, è necessario proporre iniziative innovative per lo sviluppo dell’economia in loco e per aumentare il livello di impiego di risorse: la soluzione della riapertura delle case da gioco là dove erano situate in passato, appare urgente, ma sopratutto molto interessante ed intelligente per inserire sul territorio nuove attrazioni.